Lacoste


Nel 1923 il giovane prodigio del tennis Renè Lacoste ha 19 anni ed ama le sfide, cosa ben nota al capitano della sua squadra. Per incitarlo, gli promette di regalargli una bellissima valigia in pelle di coccodrillo se vincerà il difficile match che lo attende. Purtroppo Lacoste non vince, ma la sua determinazione in campo viene immediatamente notata da un giornalista che gli affibbia proprio questo soprannome: "il coccodrillo".

Nel 1927, Lacoste in collaborazione con lo stilista Robert George inventa il celeberrimo logo del coccodrillo e lo fa immediatamente ricamare sui suoi blazer, contagiando con questa nuova moda amici, parenti e compagni di squadra. 

Pochi anni dopo è la volta della polo da lui utilizzata in campo di essere marchiata: Il coccodrillo sul cuore fa di Lacoste il primo brand a mettere un logo visibile sui suoi capi. Da quel momento il marchio inizia la sua scalata verso il successo, prima nel mondo del tennis, poi in quello della moda.

Oggi Lacoste è il brand produttore di polo più conosciuto ed apprezzato al mondo, ed i suoi capi classici ma sportivi non sono mai passati di moda.